1 Aprile 2010

Dalla versione del firmware 3.21 uscita il 1o Aprile, viene disabilitata la possibilita' di installare sistemi operativi su tutte le playstation 3.

Pertanto scordatevi di utilizzare Linux su ps3...

 

 

 

Giovedi 14 Maggio 2009

Nota: Dalla versione 3.0 del firmware della playstation, e con l'introduzione del modello SLIM, non e' piu' possibile installare LINUX pertanto questa pagina oramai ha un puro significato "storico"

 

 L'ultimo SDK per processore Cell e' la versione 3.1 disponibile per Fedora 9 all'URL:

http://www.ibm.com/developerworks/power/cell/downloads.html

 Per quanto riguarda il supporto Fedora per Playstation 3 l'URL e' la seguente:

http://fedoraproject.org/wiki/PlayStation

Scarichiamo Fedora-9-ppc-DVD.iso dalla URL:

http://fedoraproject.org/get-fedora

 

Installazione Fedora 9 su PS3 con firmware 2.76

Nota bene: l'autore non si assume nessuna responsabilita' sulla correttezza dei dati inseriti e delle conseguenze dovute ad un erroneo uso degli stessi. Se non si seguono le procedure con attenzione si puo' danneggiare il proprio sistema PS3.

    PS3 ha una struttura a tre livelli. Il primo e' l'hardware, il secondo Hypervisor, e il terzo il sistema operativo. "Hypervisor" e' un software di virtualizzazione, che potremmo immaginare come una specie di Vmware ESX con la differenza che i diversi sistemi operativi non operano contemporaneamente (per ovvie ragioni visto che con la PS3 si gioca). Sopra di esso c'e' il GameOS, ovvero il sistema operativo di Playstation che usiamo per lanciare giochi e applicazioni. In parallelo ad esso ci puo' essere un differente sistema operativo. Ovviamente questo deve supportare il processore Cell. I sistemi linux adeguati sono Fedora e YellowDog Linux. Gli smanettoni troveranno piu' utile fedora in quanto IBM rilascia l'SDK per cell su questa piattaforma. Quando dobbiamo installare il sistema operativo Linux dobbiamo creare una partizione nell'HD di PS3. Se questo e' gia' tutto riservato a PS3, come avviene di default, il ripartizionamento, per fare spazio a Fedora, determinera' la perdita di quei dati che risiedono nell'HD, come giochi installati o foto o altro. Quindi attenzione!!!

    Dopo il ripartizionamento si puo' avviare PS3 dalla nuova partizione, come se il sistema di fatto avesse un HD da 10giga (faremo una partizione di 10giga per Fedora) in quanto, per via di Hypervisor, di fatto non si vedra' il resto dell'HD.

 

1. Procurarsi un pennino USB o altra memoria con interfaccia USB;

2. Creare all'interno una cartella dal nome "PS3";

3. Creare una sottocartella di PS3 dal nome "otheros";

4. Dentro la cartella "otheros" mettere il file "otheros.bld" che potete scaricare da questo link "http://ozlabs.org/~jk/projects/petitboot/#install ". Alla data di questo articolo era a disposizione Petiboot0.2

5. Avviate la Playstation 3;

6. Andate nel menu "Impostazioni | Impostazioni di Sistema | Utilita' di formattazione"

7. Scegliere "formatta il disco fisso" e procedere secondo le indicazioni. Consiglio di creare una partizione di 10giga per il sistema operativo da installare.

8. Dopo la formattazione andare su "Impostazioni | Impostazioni di Sistema | Installa altro sistema operativo". Assicuratevi che la chiavetta USB preparata sia inserita in uno slot della PS3;

9. Il sistema fara' una scansione, trovera' il file nella chiavetta USB, e installera' il boot loader "petiboot" nella PS3;

10. Alla fine del processo potete rimuovere la chiavetta USB, non servira' piu'. Collegare una tastiera alla porta USB e se possibile un mouse.

11. Andare nel menu "Impostazioni | Impostazioni di Sistema | Sistema predefinito". Selezionare "Altro sistema operativo". La PS3 si riavviera' e sullo schermo apparira' il petiboot. che ha una schermata azzurra con un elenco dei sistemi operativi installati in PS3. Poiche' ancora non avete installato nulla la schermata sara' vuota, tranne per delle opzioni nella parte bassa dello schermo con: "Keys: 0=safe 1=720p 2=1080i 3=1080p del=GameOS". Potete scegliere "del" per far ripartire la PS3 in modalita' tradizionale.

12. Inserite nel lettore BluRay il DVD di installazione di una Fedora9 per PPC

13. Andate in modalita' console di Petiboot, digitando "ALT+F1"

14. Siete in modalita' console, premete invio, apparira' la console "BusyBox v.1.8.2 (2008-01-11 00:07:43 EST) build-in shell (ash)"

15. Il disco di installazione di fedora lo troverete in "cd /var/tmp/mnt/sr0"

 16. Per avviare l'installazione procedere con "cd ppc/ppc64" e poi "kexec -f --append="text" vmlinuz --initrd=ramdisk.image.gz"

17.  Partira' la classica installazione in modalita' testo di Fedora. In particolare si possono cancellare tutte le partizioni presenti (perche' si fa riferimento allo spazio di 10Giga che PS3 ha riservato) e configurare le interfacce tra cui noteremo "wlan0" e "eth0" ovvero wireless ed Ethernet a cui Fedora avra' pieno accesso (cosi' come alle altre periferiche tranne il processore grafico RSX). Configuro IPV4 e IPV6 con DHCP sia nella eth0 che wlan0, inserendo l'SSID e la chiave WEP nella wireless, voi fate come preferite.

18. Installo tutti e tre i pacchetti di base, ovvero sviluppo, editor e web. L'installazione dura circa un'ora.

19. Al termine dell'installazione il sistema riparte. Utilizzate i tasti freccia per selezionare nel bootloader il fedora, scegliendo l'icona sulla sinistra dello schermo (a forma di disco) e poi spostandosi sulla destra. Se il sistema parte in modalita' Game utilizzare il menu del punto 11 per ritornare a Fedora.


Considerazioni conclusive:

   Data la limitata memoria a disposizione, ovvero 256mega, se si lavora con GNOME ci si ritrovera' la memoria interamente utilizzata, con delle prestazioni scadenti al lancio delle prime applicazioni. Se si lavora in modalita' testo invece avremo ben il 50% circa della memoria disponibile.
   L'hard-disk di 80giga presente in PS3 e' sostituibile, senza smontare la playstation. La memoria non e' upgradabile, neanche smontando la PS3, in quanto e' direttamente integrata nella main board (non aspettatevi di trovare socket per memorie DDR).

Il file /etc/yaboot.conf e' editabile per variare le modalita' di boot di Fedora.

Installazione di CELLSDK

Si presume un fedora 9 installato con i 3 pacchetti standard installati (develop, office, web) come nel paragrafo precedente.

1. yum install tcl

2.   wget -l 1 -c -np -nd -r  http://www.bsc.es/projects/deepcomputing/linuxoncell/cellsimulator/sdk3.1/CellSDK-Open-Fedora/ppc64/ -A .rpm

...

UNDER CONSTRUCTION!!!

by Gianrico Fichera